Tagged with cApoTeRRa

L’alluvione siamo noi. Appunti per una storia che si ripeterà / 1°

L’alluvione siamo noi. Appunti per una storia che si ripeterà / 1°

S’annu de s’unda (l’anno dell’onda): così i quotidiani locali ribattezzarono il 1889. Il 5 ottobre di circa centoventi anni fa, sulla città di Quartu Sant’Elena, a pochi chilometri da Cagliari, si abbatté un’alluvione devastante che lasciò buona parte della città praticamente in rovina. Un nubifragio che, come riferiscono le fonti del tempo, scaricò una violenta pioggia … Continua a leggere

Vota:

[Nuraminis-Villagreca] Una giornata all’insegna del Fair Play e dell’associazionismo

__ Una giornata dedicata alla scoperta del rugby, dei suoi valori e della sua caratteristica più importante: il fair play. Questa è Nuraminis in Fair Play, manifestazione organizzata dall’Associazione Khorakhanè in collaborazione con la Federazione Italiana Rugby, Comitato Regionale Sardo e l’Amatori Rugby Capoterra. . Per un’intera giornata, negli spazi dello Stadio comunale “J. F. Kennedy” di … Continua a leggere

Vota:

[Capoterra] Un anno dopo. Intervista a Giorgio Plazzotta

È passato poco più di un anno dall’alluvione che, il 22 ottobre scorso, ha colpito duramente Capoterra. Anche noi, nel nostro piccolo, ci eravamo occupati della vicenda, contribuendo alla mobilitazione per aiutare le persone colpite da quel disastro terribile. Dopo un anno, torniamo sulla vicenda, e lo facciamo intervistando Giorgio Plazzotta, che è stato uno … Continua a leggere

Vota:

[Capoterra] C’è ancora bisogno di aiuto.

Sindaco e amministrazione comunale di Capoterra comunicano l’apertura di un conto corrente bancario e di un conto corrente postale sul quale sarà possibile versare un piccolo/grande contributo per aiutare le numerose famiglie che sono rimaste vittime dell’alluvione del 22 ottobre scorso. Cerchiamo di diffondere la notizia e di dare un mano. – C.C. POSTALE n° … Continua a leggere

Vota:

[Capoterra] La situazione torna alla “normalità”.

La mobilitazione ha avuto successo. Moltissime persone si sono spese per aiutare Capoterra, sia precipitandosi nel luogo, sia inviando nel paese indumenti e acqua. La mobilitazione è stata così intensa da rischiare da divenire essa stessa un problema, poiché il crescente afflusso di persone e merci inizia a costituire un problema organizzativo. Per questo, oggi … Continua a leggere

Vota: