Software proprietari all’Università di Cagliari: perseverare è diabolico


linux

Con questo comunicato l’Università di Cagliari ci comunica di voler perseverare in un errore antico e costoso: promuovere il software proprietario. Sebbene l’Open Source costituisca una alternativa libera, gratuita, efficiente a disposizione di istituzione, docenti, studenti, l’Università continua a farsi promotrice di un universo digitale caratterizzato dal regime proprietario, monopolistico, per nulla trasparente, fonte di problemi enormi in termini di personalizzazione, condivisione e migrazione delle banche dati, costi di licenza, aggiornamento dei software, condivisione della conoscenza.

Guardiamoci intorno: noteremo che diversamente da quanto si pratica a Cagliari, con sempre maggiore convinzione il resto del mondo investe su progetti fondati sull’Open Source: perché abbatte i costi di licenza e gestione, garantisce la massima personalizzazione software, favorisce la migrazione e la conservazione del patrimonio documentario digitale, libera risorse da investire sul capitale umano, permette di distribuire il costo dell’innovazione, fa leva sulla comunità di sviluppo invece che su colossi multinazionali che agiscono in regime di sostanziale monopolio. Tutto questo con la garanzia di performance di alto livello, non inferiori (spesso superiori) a quelle del prodotto proprietario.

Mentre l’Università di Cagliari rinnova fiducia al regime proprietario il resto del mondo sceglie un modo completamente nuovo di vivere la ricerca e la didattica digitale: dal Brasile alla California e a Cuba, dalla Russia alle Filippine, dalla Germania alla Macedonia, dalla Cina alla stessa Italia (Ferrara, Siena), la strada verso un nuovo modello di università digitale è indicata. Sicuri che vogliamo continuare a seguire la vecchia?

One thought on “Software proprietari all’Università di Cagliari: perseverare è diabolico

  1. Il pacchetto dell’offerta nata dall’accordo è questo:

    Sconti fino al 12% sui Mac e fino al 30% su AppleCare Protection Plan
    Accesso a promozioni esclusive
    Servizio Configure-To-Order: personalizzazione online del proprio Mac ideale con i componenti desiderati
    Spedizione veloce e gratuita per ordini di almeno 60 Euro (IVA inclusa)
    Comodi ordini telefonici ed Esperti Mac a tua disposizione al numero 800 554 533 dal lunedì al venerdì dalle 09:00 alle 19:00
    Incisione gratuita su ogni nuovo iPod e iPad
    Speciali formule di finanziamento

    Considerando che un mac book pro a 13 pollici lo vendono a partire da 1329€, con uno sconto del 12% arriviamo a 1169,52€ con un risparmio di 159.48€. Che risulta essere un prezzo eccessivo in genere, ma addirittura proibitivo per molti. Si parla quindi di uno sconto indirizzato solo a una persona che già può permettersi di spendere una grossa cifra.
    Frugando neanche 5 minuti sul sito di Unieuro ho trovato un pc con caratteristiche addirittura migliori del macbook pro a “soli” 500€ (schermo a 15 pollici, HD da 1Tera invece di 500 Giga). Prezzo che scenderebbe ulteriormente se si comprasse un notebook senza sistema operativo. Ma senza andare a vedere casi così particolari, spendere 500 euro invece di 1329 corrisponde a un ipotetico sconto del 62,38%, contro il 12% che offre l’università. Quindi di che agevolazione stiamo parlando? Installando sullo stesso Software Libero, anche senza passare a GNU/Linux, lo studente si ritroverebbe a spendere “solo” 500 euro (sempre tra virgolette perchè la spesa potrebbe essere anche inferiore). Mi viene da dire solo “Vergogna”!

    http://www.unieuro.it/informatica/computer/notebook/asus-f550cc-xx677h-hcsKCggFc1UAAAFBOx5_qXbf-qWEKCgKsuv8AAAET9lI721Rm.html?JumpTo=OfferList&omnitureEvar3=browse

    http://www.apple.com/it/macbook-pro/

Esprimi la tua opinione

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...