Gianni Mura, Cagliari, una genuflessione e due libri


non-gioco-piu-me-ne-vado1

L’occasione d’incontro è l’uscita in contemporanea di due libri, Ischia, un romanzo giallo ambientato sull’omonima isola – “una storia d’amore con qualche morto qua e là” lo definisce l’autore – e Non gioco più, me ne vado, cinquant’anni di epopea sportiva raccontati dalla stessa penna, stavolta in veste di giornalista: stiamo parlando di Gianni Mura, cronista di Repubblica dal 1976 e inviato storico al Tour de France da diversi decenni a questa parte.

I libri in uscita sono anche un ottimo spunto per spaziare dalla politica (“non parlo di defunti, però” dice riferendosi al Pd) alla gastronomia (memorabile l’aneddoto della genuflessione di fronte ad un pastore di Gavoi, dopo aver assaggiato il suo pecorino), fino al giornalismo, con uno sguardo un po’ nostalgico al mestiere di una volta e qualche giudizio sferzante per ciò che è diventato oggi. Il tutto condito da una pungente ironia, sapientemente pungolata dall’intervistatore Celestino Tabasso, che non manca di suscitare parecchie risate.

Esprimi la tua opinione

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...