La trasparenza non è un gioco. È una bussola


trasp3

È difficile verificare il tasso di trasparenza di un Comune, al punto che, in assenza di sistemi di valutazione oggettivi, fioccano in rete i dibattiti tra amministratori e amministrati. Se i primi provano a difendere il proprio operato, i secondi trovano nei social network un canale potente per denunciare (a torto o a ragione) la mancata pubblicità, ad esempio, delle delibere di giunta o delle procedure di nomina degli scrutatori per le prossime elezioni politiche.

Per cercare di orientare il cittadino e gli Enti pubblici nel monitoraggio dei siti web istituzionali, il Ministero della pubblica amministrazione e la semplificazione ha varato la Bussola della Trasparenza. Utilizzare questo nuovo strumento è molto facile. Basta inserire nel motore di ricerca (che si trova qui) l’indirizzo del sito istituzionale del comune e il sistema verificherà la conformità del sito web ai parametri minimi stabiliti nelle linee guida per i siti web delle Pubbliche Amministrazioni.

Noi abbiamo messo alla prova il sito istituzionale del Comune di Nuraminis, in questi giorni al centro di diversi scambi polemici. Il risultato del test (0 indicatori soddisfatti su 42) è disponibile cliccando QUI.

Naturalmente, i nostri 6 lettori strangiusu possono fare lo stesso con i portali dei loro comuni di residenza e dare così una mano alle loro amministrazioni nella difficile opera di allineamento dei rispettivi siti istituzionali ai criteri minimi di trasparenza previsti dalla legge.

Buona verifica a tutti!

Aggiornamento. Il risultato negativo del test sul sito istituzionale del Comune di Nuraminis ci è stato contestato dal sindaco che, invitandoci a fare il test non con l’url pubblico del sito ma con quello fisico (http://78.110.185.34/nuraminis) rivendica 40 parametri rispettati su 42. Noi abbiamo preso i link dei risultati positivi e li abbiamo aperti uno per uno, notando come la gran parte delle pagine valutate come positive sono in realtà vuote, cioè non cotengono i dati che dovrebbero. Per fare la prova basta aprire il file disponibile QUI e cliccare sulle voci “VAI“, sistemate dal sistema accanto alle valutazioni.

Insulti dal Sindaco. perché? Solo per avere testato il sito istituzionale del Comune, il sindaco ci ha accusato di “denigrare con false accuse un’amministrazione pubblica fornendo dati sbagliati” e di avere un atteggiamento “poco costruttivo” da ricondurre secondo il sindaco “all’invidia viscerale che mal si sposa con la precisione“. Inoltre il primo cittadino ci accusa di “avere fatto critiche gratuite basate su dati falsi appositamente conditi per dare ai frequentatori della rete un’ immagine di incapacità dell’amministrazione comunale“. Sono accuse gravi. Molto gravi.

Anche alla luce dei risultati effettivi del nostro piccolo test chiediamo formalmente le scuse del primo cittadino di Nuraminis per i toni e le terminologie diffamatorie usate nei nostri confronti.

3 thoughts on “La trasparenza non è un gioco. È una bussola

  1. Pingback: Nuraminis: buchi, toppe e una ricerca microgenetica « ::il:PopBloG::

  2. Pingback: Nuraminis: buchi, toppe e una ricerca microgenetica - ilpopblog (suBarralliccu)

Esprimi la tua opinione

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...