Montresta. C’erano una volta i greci in Sardegna


Siamo negli anni Cinquanta del Settecento. Un gruppo di greci in fuga dalla Corsica e da Maone (Minorca) sbarca in Sardegna con in tasca l’autorizzazione a fondare una nuova comunità agricola e artigiana. Gli esuli si stanziano nella regione di Montresta, nei pressi di Bosa.

L’area non l’hanno scelta loro, ma altri greci (provenienti dalla Maina), che vi sarebbero arrivati a migliaia se avessero accettato la richiesta di Papa Benedetto XIV di ripudiare la loro fede ortodossa e riconoscere l’autorità di Santa Romana Chiesa. Ma si sono rifiutati e sono stati per questo dichiarati scismatici e non graditi in Sardegna.

I greci di Corsica e di Maone sono invece cattolici (di rito orientale) e si sottomettono senza tante storie all’autorità del vescovo di Bosa. Però, trent’anni dopo, i cognomi che affollano i libri parrocchiali di Montresta sono tutti sardi (ad eccezione di uno o due).

Che fine hanno fatto tutti quei greci (qualche centinaio) arrivati a Montresta nel 1752? Perché nel giro di pochi anni scompaiono completamente dai documenti?

Il volume di prossima pubblicazione dal titolo Nostos, Montresta e i greci. Diaspore emigrazioni e colonie nel Mediterraneo del XVIII secolo, prova a risolvere questa sorta di enigma storico. Curato da Stefano Pira, il libro sarà al centro del convegno previsto per il 28 settembre prossimo dalle ore 17.30, in Piazza IV Novembre a Montresta.

L’incontro, che si terrà  nell’ambito della manifestazione Nostos, sarà l’occasione in cui verranno commentate alcune delle pagine più nuove e toccanti del processo di colonizzazione, emigrazione e diaspora vissuto dai greci nel Mediterraneo tra il Settecento e l’Ottocento, con attenzione particolare al caso di Montresta. Al termine della serata dalle ore 22 si esibirà il gruppo musicale e artistico Asi Gonia dell’isola di Creta. L’ingresso è libero. 

****

Autori del volume: Jannis Korinthios, Attilio Mastino, Stefano Pira, Giampaolo Salice, Antonio Zedda.

Comune di Montresta
Con il patrocinio di
Ministero degli Esteri della Grecia (General Secretariat for Greeks Abroad)
Regione di Creta
Provincia di Oristano

Sotto l’egida di
Università degli studi di Sassari
Dipartimento di scienze sociali e delle istituzioni – Università di Cagliari
Soprintendenza archivistica per la sardegna – Archivio di Stato di Cagliari

In collaborazione con
Federazione delle Comunità e Confraternite elleniche d’Italia.
La rete dei giovani greci d’Italia

 nell’ambito della manifestazione Nostos

Esprimi la tua opinione

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...