Studenti, vestitevi decentemente! Smettetela di mostrare a tutti le mutande! La nota di un professore universitario Cagliari


Esami in giurisprudenza… Giacca e cravatta? “No, dai, è esagerato, mica mi devo laureare. Sembrerei uno di quei rappresentanti porta a porta.. Camicia a maniche lunghe? “Come faccio, c’è ancora caldo! Meglio casual, come mi vesto di solito, altrimenti il prof. penserà sia un lecchino, tanto, quel che conta, è ciò che dico..”.

“Jeans e maglietta, dai”…

Peccato che, stando alla nota di un professore di Cagliari, gli studenti di giurisprudenza si dimentichino di tirarsi su bene i jeans e usare la cintura stretta…

La nota parla inizialmente di “minime regole di rispetto” nei confronti della commissione “con riguardo all’abbigliamento” e qualcuno avrà subito pensato alle evidenti scollature di alcune studentesse.

Invece l’accusa è portare “pantaloni ampiamente calati ad esibire pressoché integralmente le mutande”

Pare che in Lousiana si sia cercato di rendere illegale il fatto di indossare pantaloni a vita bassa. Qua non si arriverà a tanto ma almeno ora quando gli studenti andranno a dare l’esame di diritto penale, si presume staranno molto più attenti a mostrare le loro mutande…

Pare oltretutto che la tendenza a portare pantaloni a vita bassa sia nata nelle carceri statunitensi, come segnale convenuto tra i detenuti per mostrare la propria disponibilità a avere rapporti sessuali… Che gli studenti facciano le prove per il dopo-Università?

Riportiamo integralmente la nota, presente nella pagina del docente. A voi i commenti.

“Essendo per primo stupito di dovere imporre minime regole di rispetto nei miei confronti e della commissione con riguardo all’abbigliamento, dovendo essere evidente a tutti il contesto di studio e ricerca in cui ci si trova – e non ludico quali la discoteca o la spiaggia, o l’intimità della propria abitazione – preciso ai signori studenti che non verrà più tollerata la esibizione di mutande od altro abbigliamento intimo, a cui recentemente mi è capitato di dovere assistere con la presentazione agli esami con pantaloni ampiamente calati ad esibire pressoché integralmente le mutande (pare che sia la penultima moda idiota); a parte la ridicolaggine di chi pensa di fare la rivoluzione o affermare la propria personalità in – e con le – mutande (ancorché acquistate a caro prezzo e con il marchietto da esibire), è appena il caso di sottolineare che il rispetto reciproco è alla base di qualsiasi convivenza e d’ora in poi una siffatta mancanza di rispetto impedirà che si proceda ad esaminare l’autore (ovviamente di qualsivoglia genere) di una siffatta esibizione, che dovrà ripresentarsi vestito in consonanza con le aule universitarie frequentate“.

Esprimi la tua opinione

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...