[Fuoriusciti] Vitoria: gli indignados levano le tende


Piazza de la Virgen Blanca di Vitoria-Gasteiz, Paesi Baschi. E’ deciso: il movimento 15M vitoriano somonta le tende. Il monumento al centro della piazza è ricoperto da striscioni con slogan di protesta. Teli azzurri formano un accampamento: sotto si intravedono tavoli, sedie, persone. Poco più in là una ventina di tende. L’onda della protesta del 15M ha toccato anche questa città di duecentomila abitanti a nord della Spagna.

Non sono molti, ma sono tenaci. Sono qui da settimane. La mattina presto c’è silenzio, le verande bianche dei palazzi intorno riflettono la luce fredda del mattino. Si intravede qualche faccia assonnata fra le tende. Comincia a farsi sentire la stanchezza di tanti giorni di protesta. Poi con la giornata, l’accampamento si anima: piccoli gruppi di lavoro tengono lo spazio pulito, guidano la convivenza fra i partecipanti, organizzano attività aperte a chiunque: assemblee, dibattiti, laboratori d’arte e di gioco. Qualcuno, fra chi va veloce al lavoro o fra chi passeggia, sbircia, si ferma, fa domande. La domenica i bambini giocano intorno. Quando sulla piazza compare il palco di qualche evento culturale, i Vitoriani circondano l’accampamento.

Ma da oggi si cambia. Scompaiono le tende, ma non la protesta. Si lavora, qui come in altre città spagnole, a modi alternativi per esprimere il dissenso. Come dire, dinamismo per dare stabilità al movimento.

Esprimi la tua opinione

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...