[Fuoriusciti] Cosa vogliono gli “indignados” spagnoli?


La rivolta scuote la Spagna. Da fine aprile il sentimento di sfiducia nei confronti della classe politica si è trasformato in un movimento di respiro nazionale. Gli “indignati”, cosí si autodefiniscono, si ispirano al movimento di opinione spontaneo e indipendente Democracia Real Ya nato sul web attraverso le reti sociali.

Migliaia di ragazzi chiedono una democrazia più partecipata e una classe politica responsabile. Si scagliano contro il governo socialista di Zapatero, accusato di subalternità nei confronti del mercato e di aver varato una riforma del lavoro che aumenta l’età di pensionamento e agevola il processo di licenziamento del lavoratore da parte delle imprese.

L’epicentro della contestazione è la capitale spagnola, Madrid. Le tappe significative sono due: il 15 maggio, giorno di inizio della protesta attraverso una manifestazione generale, che da il nome al movimento, 15M. Il 22 maggio, giorno di elezioni amministrative, in cui gli indignati incitano al boicottaggio dei partiti maggiori del paese. L’onda della protesta tocca le maggiori città di tutte le province spagnole: da settimane i manifestanti bivaccano nelle acampadas, gli accampamenti divenuti ormai emblema del dissenso. A seguito della decisione presa in un’assemblea che si é svolta la scorsa domenica a Madrid, la protesta degli indignados del 15M va avanti. Cercheremo di raccontarvela.

Report fotografico di Roberta Podda

6 thoughts on “[Fuoriusciti] Cosa vogliono gli “indignados” spagnoli?

  1. Ma al di la di ogni protesta, Dani, perchè io non ho la magliettina che ha la tipa nell’ultima foto????????
    brava la nostra Dani dei Pirenei!

  2. Socialista o conservatore che sia…..non esiste alcun governo capace di risolvere le disuguaglianze sociali e la precarietà. Dopotutto si protesta un pò ovunque in Europa…. Viviamo in una Società complessa nella quale troppa gente rema contro, che sia governante o uomo del popolo….

  3. Pingback: [Fuoriusciti] Vitoria: gli indignados levano le tende « ::su:Barralliccu::

  4. Pingback: [Acidi e basi] Dal brodo di coltura alla minestra riscaldata: gli indignados all’italiana « ::Su:BarrallicCu:: [ilpopblog]

Esprimi la tua opinione

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...