[Sassari] La Dinamo Sassari è fuori, ma non importa


La Dinamo Sassari non ce l’ha fatta. Martedì scorso la squadra sassarese ha perso contro Milano il quarto, cruciale match dei play off scudetto della Serie A di basket. Dopo essersi aggiudicata la gara uno e aver perso le due successive, quella di martedì era per Sassari l’ultima occasione per sognare ancora e sperare in una miracolosa semifinale. Ma non importa, perché il PalaSerradimigni, il palasport sassarese, è ancora tutto in piedi. Non importa, perché quella della Dinamo è una gran bella storia che parte da una lunga militanza nelle categorie inferiori, dalla Lega 2, per continuare con lo strepitoso campionato 2009/10 a conclusione del quale Sassari approda inaspettatamente in Serie A. I soliti problemi economici che affliggono la società permettono un unico immaginabile obbiettivo: la salvezza. Poi accade qualcosa. La Dinamo dopo un avvio incerto nella massima serie, inizia a vincere, vince contro le squadre più quotate e vince un memorabile match contro la capolista Siena. Così la neopromossa Sassari si ritrova al sesto posto a giocarsi degli improbabili play off scudetto. Una città intera si misura incredula con i giganti del basket italiano Siena, Cantù, Milano e non importa il risultato, a questo punto non conta più se il sogno di una semifinale è sfumato. Quel che conta è che il PalaSerradimigni è ancora lì in piedi e canta, non canta Bowie, ma Ligabue, non canta Heroes, ma Urlando contro il cielo, ma che importa, “they can be heroes just for one day”.

Esprimi la tua opinione

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...