[Quirra] Benvenuti nell’Uranio


pecora nucleare

Se ne parla ormai da tempo. Associazioni, comitati di cittadini, forze politiche di vario orientamento discutono su una questione: nel poligono militare di Quirra la gente è sottoposta a radiazioni letali per la salute delle persone oppure no? In tanti hanno negato, fino a pochissimo tempo fa, ma l’attenzione della pubblica opinione è andata crescendo. Alla fine è stata decisiva per spingere le istituzioni a muoversi e dare risposte “scientifiche” ai dubbi espressi da un numero crescente di persone.

Oggi, nella homepage del Corriere della Sera la notizia di una prima importante risposta. L’inchiesta aperta dalla procura di Lanusei dice che gli abitanti di Quirra e delle comunità vicine vivono a stretto contatto con l’uranio impoverito.

Il sospetto c’era già, forte. E puzzava di veleno. Come il bestiame nato deforme o i tassi di tumore schizzati in pochi anni verso percentuali drammaticamente sopra la media.

Adesso che succede? Saremo in grado – come cittadini o come rappresentanti delle istituzioni – di ottenere che chi ha avuto ruoli decisionali in questo vicenda così grave sia messo davanti alle sue responsabilità? Oppure accetteremo che tutto passi sotto silenzio, rassegnati a quel mitico fatalismo meridionale che a volte sembra avvolgere anche la Sardegna?

Staremo a vedere.

Esprimi la tua opinione

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...