[Guspini] Paolo Mantegazza. Scienza e conoscenza alla scoperta di un’isola e del mondo.


Paolo Mantegazza

In occasione del primo centenario della morte, l’Université Paris-Sorbonne con il Centre de Recherche sur la Littérature des Voyages diretto dal prof. François Moureau, e l’Università di Cagliari, con il Dipartimento di Studi Storici, Geografici e Artistici diretto dal prof. Francesco Atzeni, dedicano a Paolo Mantegazza un convegno, che si terrà sabato 11 dicembre 2010 a Guspini (provincia del Medio Campidano) nella splendida cornice della miniera di Montevecchio (sala convegni “ex mensa impiegati”), visitata nel 1869 dalla commissione parlamentare di cui il grande antropologo fu protagonista.

Il convegno, come verificabile dal nutrito programma, vedrà confrontarsi docenti, studiosi e ricercatori provenienti da varie università italiane ed estere. Al mattino i lavori saranno dedicati alla figura del Mantegazza quale viaggiatore ed antropologo, mentre al pomeriggio gli studi saranno dedicati ai rapporti intrattenuti con la Sardegna e la situazione dell’Isola nella cornice dello Stato unitario di recente fondazione.

La manifestazione, patrocinata dalla Provincia del Medio Campidano, dei Comuni di Arbus e Guspini, del Gabinetto Scientifico Letterario G. Vieusseux di Firenze, del Museo di Storia Naturale di Firenze, dell’ISRE e dell’IGEA, prevede anche una visita al complesso minerario di Montevecchio domenica 12 dicembre 2010, durante la quale i numerosi convegnisti potranno personalmente visitare la galleria Anglosarda, il palazzo della Direzione e la collezione dei gioielli Sanna-Castoldi.

Paolo Mantegazza

Medico, antropologo, viaggiatore: Paolo Mantegazza (1831 – 1910) è stata una figura centrale nel panorama ottocentesco italiano. Divulgatore delle teorie darwiniane, fondatore del museo di Antropologia ed Etnologia dell’Università di Firenze (il primo in Europa), senatore del Regno d’Italia, Mantegazza fu un instancabile cultore della scienza in senso moderno. Nei suoi viaggi non toccò solamente l’Europa – Italia, Spagna, Scandinavia – ma anche l’America del Sud e l’India, studiando gli indigeni e raccogliendo materiale antropologico importantissimo. Nel 1869 partecipò alla Commissione parlamentare d’inchiesta che visitò la Sardegna, in compagnia, tra gli altri, di Quintino Sella. Di quella Commissione non vennero mai pubblicati gli atti, eppure essa rimane di fondamentale importanza per il futuro dell’industria mineraria sarda, grazie all’indagine ed ai propositi presentati nella sola relazione curata dal Sella. Della visita di Mantegazza rimane invece la memoria nel libro “Profili e paesaggi della Sardegna”.

Vedi la locandina dell’evento

Consulta il programma del convegno

 

Esprimi la tua opinione

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...