[Tonara] Una via per John Strummer


Questo blog, già tempo fa aveva provato a richiamare l’attenzione dei suoi due o tre lettori sull’importanza dei nomi che si danno alle vie dei nostri paesi. Quindi come potevamo non notare e non dare risalto all’originalissima e geniale iniziativa lanciata da un gruppo di cittadini di Tonara? Intitolare una via del loro paese al grande John Strummer il cantante di una delle band più importanti e seminali della storia della musica rock, i Clash (c’era davvero bisogno di precisarlo? Possibile che qualcuno non sappia chi è John Strummer?).

Ora, adesso, cosa c’entra un personaggio così, uno dei padri fondatori del punk mondiale con un villaggio di montagna come Tonara? Apparentemente nulla. Perché la percezione (mediatica e ideologica) che abbiamo della Sardegna ci porta costantemente ad accostarla ad immagini e simboli delle società rurali tradizioni, pastorali e agricole.

E sembra, dunque così strano, che un villaggio sardo, un villaggio del centro montano dell’isola, cerchi oggi di esprimere se stesso anche attraverso un simbolo (apparentemente) così estraneo all’immagine di identità sarda propagandata dai canali di comunicazione ufficiali e da alcuni romanzi di successo.

Sono così forti e automatici i luoghi comuni relativi alla Sardegna, che siamo portati ogni volta a considerare autenticamente sardo solo ciò che appartiene – secondo le nostre malferme e malfondate conoscenze – alla tradizione. È una scelta politica che, ad esempio, esclude dal finanziamento pubblico tutta una Sardegna “alternativa” che scrive, suona, dipinge interpretando con linguaggi e strumenti nuovi il suo ‘essere sardo.

Eppure, ci sono e ci sarebbero mille motivi – nascosti tra le maglie della nostra storia, del nostro essere stati – che potrebbero spiegare la naturalità – quasi l’ovvietà – della mobilitazione di Tonara per intitolare una via al grande Strummer.

Questa è un’isola che da sempre ha cullato i germi dell’eresia e dell’insubordinazione alle sue stesse regole patriarcali e oppressive. La storia della nostra borghesia è una storia di Giani bifronte, un pò biddai e conservatori, un pò urbani e radicali-democratici-anarchici.

I tassi, altissimi, di emigrazione non raccontano solo la storia della disperazione e della povertà di chi è partito. Raccontano anche la vicenda di coloro – e sono stati tanti, lo sono anche oggi – che cercavano all’estero un luogo dove poter vivere liberi dalle costrizioni che una società dura, reazionaria e patriarcale come quella sarda spesso imponeva ai suoi figli (e in particolare alle sue figlie).

La ribellione al sistema – una ribellione generazionale, ideale, libertaria – ha dunque innervato le scelte di generazioni di sardi e di sarde, da secoli ormai. E lo fa ancora oggi.

E’ una storia segreta, questa qui, che prelude e che spiega perché adesso in centinaia di villaggi sardi, all’ombra di un nuraghe o dentro una vecchia casa campidanese, centinaia di ragazzi suonino i pezzi dei Clash o quelli dei Doors, scrivano le loro canzoni e incidano le loro autoproduzioni, senza per questo sentirsi meno sardi o figli minori di quest’isola ventosa.

Sognano – ed è un sogno bellissimo – di raccontare la loro isola in un modo diverso da quello tradizionale. Di fare anche qui da noi quello che band come i Sigur Ros hanno saputo fare con la loro Islanda, o che gente del calibro di Strummer ha fatto con le contestatissime Isole Britanniche.

11 thoughts on “[Tonara] Una via per John Strummer

  1. la modernità che pur nelle tradizioni vogliamo per la sardegna, è stata sconfitta nelle elezioni regionali assieme all’identità di un popolo che andava fiero delle suetradizioni ma che stava aprendo i suoi orizzonti al mondo.L’ignoranza non ci prepara a tempi migliori ,figurati se passa ,in un posto dove i sardi sono usciti ormai dalla storia di un riscatto ,un pensiero come l’ideale nella musica.Siamo un popolo di reazionari e immagino lo sconcerto di chi si vede pereferire magari una via a berlusconi e alle sue mignotte che a qualcosa di meraviglioso come un filone musicale.auguri a te e alla tua battaglia.le mie le ho già perse tutte(sono un’i nsegnante elementare che vede l’istruzione ancora come veicolo della crescita umana)in un posto dove l’ignoranza la fa da padrone,seguirò con piacere le tue vicende ,grazie anche per il contatto ,sono lieta di avere un canale aperto per far circolare le informazioni caterina

  2. grazie Caterina. Per fortuna non sono solo, ma siamo un gruppo di persone a fare questa cosa del blog. E comunque, ci sono molti fermenti positivi oggi, di cui bisogna parlare e raccontare. Non credo davvero che il problema sia che le scorse elezioni regionali le abbia vinte il centro-destra: la democrazia è fatta anche di esiti che non ci piacciono.
    Esistevano ieri ed esistono ancora oggi gli spazi – proprio perchè siamo in democrazia – per far succedere cose belle o per darne conto.
    keep in touch e a si biri!

  3. Pingback: [Tonara] Viva Su Rock’n’Roll!!! Joe Strummer ive a Tonara. « ::su:Barralliccu::

  4. Pingback: [Su:Barralliccu] …e l’Unità cita suBarralliccu ! « ::su:Barralliccu::

  5. Pingback: papino rapinava le banche, ma non faceva male a nessuno « Pizzeriaitalia

  6. Ma guarda un po’ se dovevo scoprire così tardi un blog sardo fino al midollo (come me), per giunta da un blogger toscano.
    Bellissimo il post, stupendo il blog. Sarete tra le mie letture quotidiane, d’ora in poi.

    p.s. da domani il mio obiettivo sarà di far sostituire alla via Mazzini di Ollolai una via Joe Strummer pure da noi. Che invidia… :)

  7. Pingback: [Tonara] La musica è cambiata. Niente via dedicata a Joe Strummer « ::su:Barralliccu::

Esprimi la tua opinione

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...