[REgione] Che fine ha fatto il Master and back??


Vi ricordate la campagna elettorale sarda? Vi ricordate che, tra le altre, cose colui che ne fu vincitore, l’attuale presidente Ugo Cappellacci, si impegnò pubblicamente e solennemente, non solo a non cancellare il programma Master and Back, ma perfino a potenziarlo?

Promesse elettorali, direte voi: però in tanti ci hanno creduto e hanno votato.
Oggi, dopo la straordinaria vittoria, il Master and Back giace avvolto nel più completo silenzio. Non sono stati infatti ancora stanziati i fondi necessari ai pagamenti delle anticipazioni, dei saldi, degli adeguamenti borsa dei titolari delle borse M&B.

Da mesi ormai, centinaia di giovani ricercatori, ormai domiciliati all’estero, che sostengono per questo ingenti spese, sono senza soldi, perchè l’assessorato competente non mette a disposizione degli uffici preposti i danari necessari al pagamento delle borse.

Ora, la campagna elettorale è finita, e non c’è più bisogno di promettere nulla, ora le centinaia di giovani ricercatori e studenti che hanno deciso/scelto/dovuto andare all’estero possono anche rimanere così, appesi ad una precarietà costruita proprio dalle istituzioni, proprio da quella politica che fino ad un mese fa sfiniva la propria voce a furia di parlare di aiuto ai giovani, alle nuove generazioni, finanziamento della ricerca, della cultura etc etc.

Adesso, quella stessa politica, posta al riparo dalle prebende straordinarie con le quali si autoalimenta, al riparo dal giudizio dell’elettorato, può permettersi di lasciare questi ragazzi così, sospesi in questa precarietà annichilente, vittime di un meccanismo talmente vecchio e consono al nostro paese, da sembrare quasi nuovo.

In questo post, l’attuale presidende della Regione denunciava il fatto che “non è pensabile mandarli via (i ragazzi) dall’Isola con un master and back, che si è rivelato purtroppo “without back”, ossia senza ritorno“.

Il così detto progetto “back” ossia il finanziamento dei percorsi di rientro dedicati ai giovani sardi che abbiamo concluso con profitto un percorso di alta specializzazione all’estero, che sarebbe dovuto uscire entro marzo, è stato invece bloccato.

Se fate una telefonata agli uffici competenti vi diranno che la data di pubblicazione del prossimo bando non è nota, che se c’è qualcuno che ne sa qualcosa quello è l’assessore.

La giunta Cappellacci è dunque, allo stato attuale delle cose, la prima responsabile di quel “without back” paventato dal presidente durante la sua strabiliante campagna elettorale, dal momento che è proprio la politica del non fare e l’elefantiasi di questa giunta appena insediata che sta compromettendo la possibilità per centinaia di ragazzi di poter tornare in Sardegna e mettere a disposizione del sistema regionale le competenze acquisite all’estero.

Complimenti. Non c’è voluto molto al presidente e al suo assessore alla cultura per smentire se stessi, e ribadire una volta di più quanto la politica oggi sia incapace di dire quello che fa e fare quello che dice.

Una mancanza di serietà che non difetta a chi ha ha avuto il coraggio di andarse, di investire se stesso, i propri affetti, le proprie sicurezze per cercare di migliorarsi e di migliorare: e lo ha fatto senza avere famiglie ricche che potessero sostenerne le spese.
Chi percepisce oltre 10 mila euro al mese dai contribuenti italiani e sardi, dovrebbe mostrare più rispetto per gli impegni presi, e per la dignità delle persone.

Comunque, lamentarsi e basta non serve a nulla. Bisogna parlare, parlarne, discuterne. E scrivere, entrare in contatto col governo regionale per chiedergli che si dia da fare, che tenga fede alle promesse:  l’invito è quello di scriverescriverescrivere

a Maria Valeria Serra Assessore del Lavoro, Formazione Professionale, Cooperazione e Sicurezza Sociale (scrivi all’Assessorelinea diretta 070 6067006

a Maria Lucia Baire assessore alla pubblica istruzione trasp.assessore@regione.sardegna.it; questo il suo numero di tel. 070 6067006

e chiedere il perchè di questi ritardi, di questa inefficienza, di questa politica del non fare e del non dire.

Almeno una spiegazione, questa ce la devono. Se non sapete cosa o come scrivere, copiate e incollate questo post, e mandate questo, nell’oggetto della mail scrivete: CHE FINE HA FATTO IL MASTER AND BACK??

altri LINK UTILI:

gruppo facebook dei borsisti master and back

pagina istituzionale master and back

13 thoughts on “[REgione] Che fine ha fatto il Master and back??

  1. ciao, ho seguito il vostro consiglio e mi sono permesso di pubblicare l’articolo nel mio neonato blog.
    Per quanto riguarda questo governo e questa decisione: Iniziamo male! certo qualcuno l’aveva previsto, questi personaggi non vogliono teste pensanti e tanto meno tecnici qualificati che possono far concorrenza ai loro “figliocci”, con i quali si spartiranno i lavori e gli incarichi. Questi ci calpesteranno e per farlo inizieranno proprio nel toglierci l’istruzione. Alta formazione??? loro vogliono al massimo che si raggiunga la III° media e non con il massimo dei voti, figuriamoci se pensano di finaziare il Master & back …

  2. parlo un po’ della mia esperienza…
    vinsi il master and back nell’annualità 2005/06 e, a parte qualche problema con i pagamenti (a tutt’oggi devo ancora ricevere il saldo), è andato tutto molto bene. non sono stato vittima di alcuna disfunzione e questo perchè ho sempre prodotto la documentazione completa, informandomi preventivamente (ed esclusivamente per via telefonica…non so neppure dove sia l’agenzia regionale per il lavoro) ma soprattutto leggendomi per intero delibere e bandi onde evitare asimmetrie informative; in questo modo sono riuscito a muovermi agilmente. per quanto riguarda i ritardi nei pagamenti…bhè, li ho accettati anche perchè sono più o meno gli stessi che colpiscono i dottorandi finanziati dalle università…il procedimento contabile è complesso, se poi ci aggiungiamo la rendicontazione all’unione europea…

    comunque, finito il percorso della scuola di specializzazione, sono stato contattato per il back da tre soggetti pubblici (premetto che non mi sono candidato in nessuna delle posizioni aperte all’interno della banca dati): l’agenzia per la conservatoria delle coste, il comune di decimomannu e il comune di nuoro.

    ho dovuto rifiutare perchè avevo già vinto un concorso da un’altra parte (non in sardegna)…

    quello che mi ha stupito è stata questa attenzione per il rientro, fatta “motu proprio” dall’agenzia regionale, ma non solo; i diversi punti di criticità sono stati discussi e risolti molto celermente, venendo incontro alle esigenze “normali” di ciascuno di noi.

    il progetto master and back è ottimo e deve essere potenziato…credo sinceramente che sia da pazzi tornare, come ho sentito, alle vecchie borse di studio regionali che, per inciso, non vinceva nessuno visto che venivano messi nello stesso calderone, senza criterio e metodo, laureati in lettere e in giurisprudenza, in fisica e in farmacia.

    io sono uno di quei casi di “mancato rientro”, ma per mia scelta…

    il master and back è, ahimè, “troppo soriano” e forse verrà spazzato via, magari utilizzando come giustificativo proprio un esempio come il mio…senza rendersi conto però che quel progetto ha rappresentato una speranza ed un’opportunità… e pensandoci bene,a conti fatti visto chi governa la sardegna, sono contento di non essere tornato.

  3. anche io spero che non si torni al passato e che si mantengano le promesse della campagna elettorale, cioè si confermi e si potenzi il master and back

  4. c’è anche da dire che molti master sono partiti nei mesi di gennaio ’09 e altri a febbraio ’09…ma se nessuno ha una garanzia sull’attivazione del M&B cosa deve fare?? non è possibile rischiare quando non si ha una situazione economica che non ti permette di autofinanziarti!!..con questa situazione si rischia di perdere altro tempo e di illudersi inutilmente!!

  5. Qualche settimana fa ho scritto una mail all`indirizzo mail presente nel sito del M and Back, chiedendo appunto se fosse prevista una riapertura
    ma nessuna risposta.

    Da sempre sul sito si dice di cominciare a vedere le passate esperienze,
    ma effettivamente la regione dovrebbe sicuramente
    dare informazioni su questo tema che e` di
    enorme interesse per tantissimi giovani isolani.

    Immagino se si fa un altro bando dovrebbe figurare
    in questa finanziaria che si sta approvando questi giorni no?

  6. http://www.regione.sardegna.it/primopiano/1.html

    Illustrazione della finanziaria da parte dell’Assessore Giorgio La Spisa

    …si partirà dal sostegno alle attività produttive, per arrivare alla risoluzione delle questioni di personale, in particolare quelle legate alla stabilizzazione del precariato, passando attraverso lo sviluppo alle politiche della conoscenza, intesa come valorizzazione delle risorse umane in termini di formazione, istruzione e ricerca…
    ….. VALORIZZAZIONE DELLE RISORESE UMANE IN TERMINI DI FORMAZIONE, ISTRUZIONE E RICERCA….FORSE NON LO VOGLIONO CHIMARE MASTER AND BACK…

  7. Secondo me questo post e anche qualche commento fatto sono chiaramente di parte. Siccome Soru non e’ piu’ alla guida della Regione, allora si parte dal presupposto che la nuova giunta cancellera’ tutto. E invece non e’ cosi. Se si va a guardare fra le delibere della giunta Cappellacci di fine marzo, si vedra’ come nella proposta di finanziaria, oggi approvata fra l’altro, Master and Back sia previsto fino al 2012. Io capisco che i sostenitori di Soru si siano sentiti delusi, anche io fra loro perche’ a parte Master and Back, ci sono gia’ cose che non vanno, tra cui la chiusura di varie fabbriche in Sardegna, il nucleare, il G8 e cosi via.
    Pero’ trovo che mettere in giro voci del tutto infondate e soprattutto incomplete sia poco corretto nei confronti di chi aspetta queste borse. Parlo di voci infondate perche’ intanto non era mica detto che con il cambio di governo si sarebbe tornati alle vecchie borse di studio, questa e’ la prima voce che va smentita, ed e’ solo una supposizione fatta circolare con lo scopo di scoraggiare gli altri e sperare che non ci siano piu’ borse di studio post lauream per chi verra’ adesso.
    Prima di far girare voci del genere, forse e’ meglio informarsi e soprattutto non far passare per verita’ quelle che sono supposizioni solo per scoraggiare gli altri.

  8. Le voci girano a causa del silenzio (e delle splendide mosse fatte finora dalla , giunta…) smetterebbero di girare se dalla regione facessero sapere qualcosa di certo e sicuro, magari sulla pagina del M&B all’interno del sito della regione. Invece non si sa niente, le mail non ricevono risposta ed al momento c’è solo qualche intervista con dichiarazioni generiche e di principio del tipo “manterremo il M&B con qualche modifica” o cose simili. Ed è già metà Maggio.

  9. Caro anonimo1, mi spieghi quali sono le voci infondate che staremmo mettendo in giro?

    Il post lamenta i tempi biblici che si frappongono tra l’annuncio di un provvedimento e la sua messa in pratica.

    Se poi dovessi avere la pazienza di cercare tra i post di questo blog noterai che quando – sempre sul tema M&B – i tempi si sono dilatati anche vigente la giunta Soru, non abbiamo esitato a sottolinearlo.

    Personalmente trovo le contrapposizioni destra e sinistra ridicole. Mi piace guardare a quella che si fa, ma pure ai tempi e ai modi con i quali si risponde ai problemi della gente.

    In questo caso ci sono persone che aspettano da mesi, non solo il nuovo bando, ma i soldi di cui sono già creditori: e intanto spendono per mantenersi all’estero e si trovano in grandi difficoltà.

    La politica deve essere anche rapida se vuole davvero essere efficace.

  10. ciao a tutti….mi ricollego alle voci infondate…sono sostanzialemnte daccordo con il post di ANONIMO, l articolo è stato impostato in modo tale da indurre il rimpianto per il vecchio goverantore..nello specifico posso dire che nelle tabelle della finanziaria, per il programma master and back 2009-2012, sono stati destinati circa 50 milioni di euro…
    Meglio dunque andare a leggerle le carte prima di buttare giudizi affrettati di merito, su una giunta neonata, e che si è dovuta fare carico di redarre una finanziaria in tempo record, grazie alla scelta certamente poco responsabile di soru di andarsene senza finanziaria…

  11. ciao Lorenzo. i tempi sono un fatto. Tutto il resto, anche il giudizio sulle ipostazioni è opinabile. Per ora siamo a fine maggio e -non solo non è uscito il nuovo bando, ma nemmeno hanno pagato gli arretrati del bando precedente.

    In questo, non c’è nessun rimpianto per la vecchia giunta, perchè i ritardi erano anche con quella all’ordine del giorno. Rileviamo, che non è cambiato nulla.

    ciao, e continua a leggerci ;)

  12. ragazzi, ieri sera son riuscita a parlare con qualcuno dell’agenzia regionale e purtroppo non mi ha dato buone notizie: a parte confermare che ci saranno cambiamenti che riguarderanno solo il back ( ma non so quali, probabile quello che già avevano anticipato altri), mi hanno detto che l’uscita del nuovo bando non è affatto una priorità del nuovo governo, e che ora come ora non stanno minimamente pensando a questo, quindi tantomeno di farlo uscire…l’unica cosa che mi hanno consigliato di fare è di rivolgerci all’assessorato e, ancora meglio, direttamente al presidente Cappellacci, non manifestando ma chiedendo un incontro…
    Inutile dirvi che è stata una doccia fredda, io pensavo che dopo tutta questa attesa fossimo ormai agli sgoccioli, invece il bando potrebbe anche non uscire chissà fino a quando stando così le cose!!! Forse potrebbe anche non uscire mai, sebbene mi abbia confermato che i fondi ci sono fino al 2013 come già sapevamo!!

Esprimi la tua opinione

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...