[I simboli e la politica] Cappellacci restaura la bandiera che Soru aveva cambiato


I quattro mori adottati da Soru

CAGLIARI – Addio allo semplice bandiera con i Quattro Mori e ritorno al vecchio stemma della Sardegna. La Giunta regionale di Ugo Cappellacci ha deciso, con una delibera del 24 marzo, di ripristinare il simbolo adottato col Dpr del 5 luglio1952. Accantonata, quindi, la rappresentazione scelta dalla Giunta Soru: lo scudo con la croce rossa in campo bianco con le teste dei quattro mori rivolte a destra e con la benda sulla fronte. Si ritorna al vecchio stemma con i Mori racchiusi in un orlo dorato con una corona sovrastante. Non è ancora chiaro se i Mori ritorneranno a volgersi verso sinistra e avranno gli occhi bendati.

LA DELIBERA DELLA REGIONE – ”Il Presidente – si legge nella delibera – ritenendo il predetto stemma patrimonio identitario, che per portata storica e valenza simbolica contribuisce a preservare la memoria e dà continuità al patrimonio archivistico degli atti dell’Amministrazione regionale, propone di ripristinarne l’utilizzo in tutti gli atti interni ed esterni della Regione Autonoma della Sardegna”.

Stemma della Regione ripristinato da Cappellacci

“Per garantire coerenza e omogeneità all’immagine complessiva dell’Ente – continua il documento – il Presidente propone, inoltre, che lo stemma sia utilizzato anche nel portale istituzionale dell’Amministrazione, nei siti tematici e negli speciali in esso ricompresi ed in tutte le produzioni grafiche che contraddistinguono le attività di comunicazione istituzionale dell’Ente ivi compresi gli usi applicativi connessi alla partecipazione della Regione Sardegna a fiere, rassegne, convegni, mostre a livello nazionale ed internazionale”.

Il ‘nuovo’ stemma dovrà essere adottato entro 10 giorni dalla data di pubblicazione della delibera, da tutti gli atti ufficiali della Regione, compresi gli enti strumentali. Dovrà essere utilizzato dagli enti, agenzie, aziende e società della Regione e nei timbri in uso presso le diverse strutture.

26 / 03 / 2009 – fonte: http://www.ecodisardegna.com

Esprimi la tua opinione

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...