[Le invasioni sardoniche] Renato Soru ospite di Daria Bignardi


Metti una sera in televisione un signore poco televisivo, per niente spaesato ma semplicemente “normale”, come potrei esserlo io, cioè, se mi invitassero per fare una intervista su di me, che faccio il politico e non la soubrette, i cantanti, lo psichiatra col ciuffo o la filosofa figa (questo il campionario della trasmissione). Mettici anche, a fare domande che una giornalista cazzuta definì “da portinaia”, una signora che per carità è simpatica e conduce bene la trasmissione, ma smettere di fare il birignao e anche un po’ le fusa non sarebbe male (oltre a piantarla con le domande da portinaia s’intende).

Il signore in questione semplicemente rispondeva alle domande, come chiunque farebbe: esprimendo pensieri e opinioni. Con un ritmo certo più lento di quello a cui la conduttrice radical chic è abituata, ma è anche vero che i suoi ospiti, di solito, masticano un bel po’ di televisione in più. L’ospite non ha un pedigree vitae di particolare gossip, non è un brillantone, è semplicemente uno che fa il governatore della Regione Sardegna, e risponde sull’argomento, talvolta riflettendoci e in genere ridendo poco (e come ho già avuto modo di dire più volte, non è che abbia tanti motivi, almeno riguardo alla Sardegna). Embè? La signora conduttrice si stupiva della reazione scarsamente giuliva, scoppiettante, ma anzi francamente un po’ noiosa alle sue domande, però l’ha attribuita alla natura e all’indole “sarda”, specificando che il suo voleva essere un complimento.

Arieccoci, “torra”, eccolo di nuovo: l’archetipo del Vero Sardo. Meno male che ho sempre un libro sottomano quando guardo la TV, sennò non ce l’avrei fatta mai a guardare fino alla fine la non-conversazione fra Renato Soru e Daria Bignardi alle Invasioni Barbariche di venerdi sera.

Vodpod videos no longer available.

more about “[Le invasioni sardoniche] Renato Soru…“, posted with vodpod
Annunci

7 thoughts on “[Le invasioni sardoniche] Renato Soru ospite di Daria Bignardi

  1. l’archetipo funzione, diventa vero se diffuso poi a reti unificate. in questo modo molti iniziano pure a comportarsi in base al modello proposto. lo stereotipo diventa una persona,i suoi discorsi, le sue pose, la profezia si autoavvera.

  2. Ho seguito l’intervista a Soru e ho avuto l’impressione, ma forse ricordo male, che il rimando alla sardità fatto dalla Bignardi si riferisse non tanto alle risposte “noiose” e all’atteggiamento “musone” di Soru, quanto a un particolare concetto da lui espresso (Secondo Soru, se tu hai un problema in casa sono gli altri che ti devono chiamare per offrirti aiuto). Se poi devo dirla tutta, di noioso c’è stato ben poco nell’intervista e, a suo modo, Soru è più brillante di tanti personaggi più abituati ai tempi della TV. Tra l’altro il pubblico lo ha gradito particolarmente e mi pare che non vi sia claque dalla Bignardi.

  3. Grazie per il video… la trasmissione non l’avevo vista. Per me i 29 minuti sono volati: il carattere e le risposte del Presidente mi incuriosiscono molto e in lui ci ho trovato molta indole sarda, nel bene e nel male.

  4. anche io ho visto l’intervista e ritengo molto più interessanti persone come soru rispetto a tante altre brillanti ma che ci prendono continuamente in giro.
    Certo è che anche soru ha i suoi difetti…ma chi non li ha!

  5. ciao, solo per dirti che ho collezionato anche io il video che avevi messo s Vodpod.
    Lo hai visto anche a Chetempochefa? Il Soru, dico…

  6. Pingback: Ancora Soru « Danilla

Esprimi la tua opinione

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...