Don Camillo e Peppone


don-camillo-e-peppone

 

A questo punto sarebbe consono allo spirito de Su Barralliccu abbassare i toni e riportare la discussione sui binari di un confronto costruttivo.

In merito alla questione scatenante azzardo un ipotesi: il problema dei collaboratori che amareggia tanto il nostro, sia detto per inciso e sinceramente, direttore ad honorem Jemp, è un problema complesso. È il prezzo da pagare alla linea “libera” de su Barralliccu, che non pone scadenze né troppe restrizioni tematiche.

Detto questo vorrei siglare la disputa – nel senso che sarebbe bello darci un taglio – con alcuni commenti riguardanti soprattutto la piega personale presa dal confronto.

 

“Sa tanto di vittimismo e tentativo di scaricare sugli altri il fallimento delle proprie azioni. Si perché nel momento in cui uno scrive un articolo come quello che hai postato è il segno che ha fallito”. Questo è un tentativo di colpire la persona, Da Giorgio a Jemp ed è assolutamente fuori luogo.

 

“Con questo tuo modo di fare mi fai ritornare in mente quando ero bambino e si giocava a pallone: era sempre il proprietario del pallone che dettava le regole e quando si stufava prendeva il pallone ed andava via. Fine del gioco”. L’inventore del nostro gioco è Jemp. Se il gioco prende una piega che all’ideatore non garba mi pare opzione legittima la chiusura. Del resto nessuno ha firmato niente.

 

Sarebbe auspicabile prendere le provocazioni di Jemp con la dovuta ironia (Tra l’altro non mi risulta che la censura sia pratica diffusa tra le pagine de Su Barralliccu).

 

Per il resto i recenti sviluppi del blog si commentano da soli. Facciamoci un film: “La maledizione del campanile, parte ennesima”. Poi però facciamo altro. Altri post utili alla comunità de Su Barralliccu o più semplicemente altro, senza rancore.

9 thoughts on “Don Camillo e Peppone

  1. Bene Ada,anzi benissimo..la penso come te, bando a considerazioni e insulti personali. Mister Jemp è dotato di grande determinazione e passione nelle sue azioni e nei suoi pensieri. NON HA MAI COSTRETTO NESSUNO A SCRIVERE SUL BARRALLICCU E MAI SE N’E’ IMPOSSESSATO COME UNA SUA PROPRIETA’. Il fuoco di questo blog va tenuto vivo e lui ha sempre contribuito a farlo, io da parte mia molto meno e il suo sprone è sempre stato ben accetto

  2. Tra l’altro l’impostazione a questo blog abbiamo contribuito tutti a darla e non l’ha imposta Jemp

  3. Brava Ada. Si è passato il limite, dare a Jemp del “meschino” è offensivo persino per chi lo conosce bene e sa quanto sia lontana dalla verità questa accusa. Qualcuno avrebbe dovuto darsi una regolata.
    Io sono fra coloro che Jemp ha sempre anche personalmente e direttamente spronato a un impegno più costante e determinato per Su Barralliccu. Tentativi vani, non solo per questioni di tempo (che il tempo per scrivere alla fine si trova). Sono troppo lontano, non solo fisicamente, dalla “mia” Oristano per provare a raccontarla. Per il resto, quando ho avuto qualcosa da scrivere che consideravo di un qualche interesse almeno per me, se non per gli altri, l’ho pubblicata.
    In generale, il problema della partecipazione mi pare legato non solo alla voglia di contribuire ma proprio all’impostazione molto libera che Su Barralliccu si è dato sotto la spinta del suo ideatore. Un blog aperto a tutti, senza costrizioni nè vincoli d’alcun tipo, senza filtri (nè qualitativi, nè quantitativi) va incontro a problemi di questo genere.
    Poi, Jemp l’ha ideato, Jemp ha il diritto di chiuderlo se i risultati non sono quelli sperati. Se ci si vuole confrontare sui problemi bene, se si vuole contribuire per fargli cambiare idea benissimo. Se invece si utilizzano questi spazi per insulti e offese, allora meglio chiuderli.
    Un saluto e un abbraccio a Jemp

  4. ho già commentato nel precedente post, e confermo la mia posizione. Mi fa piacere che ci sia chi la pensa come me…costruire senza distruggere mai (anche quando si è presi dallo sconforto o la voglia viene a mancare).

    Con questo mi uaspico una stretta di mano tra i due “contendenti” (che in un modo o nell’altro, aperto o velato che sia, si sono punzecchiati), nel rispetto di tutti coloro che si sentono legati al blog, che appaiano o meno.

    Detto questo che si riparta, con post di diverso tipo (magari continuando i commenti su questo punto in un solo post…..mi sa che aggiungere un titolo al giorno non cambia l’attenzione sul problema, visto che chi è interessato verifica l’aggiunta dei commenti).

    In ultima analisi, ribadisco che anche io penso che i toni si siano alzati ingiustamente, ma confermo la mia stima per il signor G, e mi auguro che si possa continuare comunque insieme qui.

    a presto

  5. p.s. complimenti per l’immagine adaspina! Un pò di simpatia in questo momento non guasta (e quei due, che si odiavano e amavano allo stesso tempo rappresentano benissimo la situazione odierna).

  6. condivido le vostre sagge posizioni e respingo profondamente la posizione e le critiche del nostro accusatore, che siamo tutti alla fine su barralliccu, chi più chi meno. chi a singhiozzo chi con costanza! ma questa è un’altra storia. ammiro jemp, la sua grinta e la sua determinazione.

    Come già puntualizzato, Jemp ha ideato su barralliccu, Jemp ha il diritto di chiuderlo se i risultati non sono quelli sperati. Se ci si vuole confrontare sui problemi bene, se si vuole contribuire per fargli cambiare idea benissimo. Se invece si utilizzano questi spazi per insulti e offese, allora meglio chiuderli.

    spero di cuore che i toni si mitighino

    a presto

  7. Confesso: ho un po’ esagerato e mi dispiace.
    Faccio le mie scuse a Jemp che, comunque, è il Diretùr di SuBarralliccu nel bene e nel male e, come tale, lo rispetto.
    Seplicemente non mi è piaciuta l’accusa (neanche tanto velata) di aprire un blog “concorrente” in antitesi. Semmai complementare per ovvie ragioni di spazi invasivi dati dal raccontare monotematico. Tutto qui.
    Ho trasceso e questo è male, non avrei dovuto.
    Ho sbagliato il modo e la forma e questo è stato un grave errore da parte mia, sia dal punto di vista umano che professionale, quindi prego Jemp di accettare le mie scuse.
    Però ho visto che esistete e scrivete e questo è una bella cosa.
    Complimenti ad adaspina per l’articolo.
    Giorgio

  8. Vorrei gettare un po´di benzina sul fuoco:
    Alla fine Jemp, tra noi, e´sempre stato quello con la pelle piu´scura.
    Solo questo.

Esprimi la tua opinione

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...