[Capoterra] Alluvione. C’è un grande bisogno di volontari (e di vestiti)


Capoterra 23.10.2008 – A Capoterra si cammina ancora nel fango e le forze locali non sono in grado da sole di fronteggiare la situazione. C’è bisogno di volontari che si rechino là per dare una mano a risollevare la situazione.

1. Per ogni informazione è stato attivato un numero di telefono dell’unità di crisi che è il 070.7239233.

2. Chiunque voglia dare una mano può recarsi a Capoterra e dirigersi direttamente nella scuola di Via Amendola (clicca per vedere/scaricare la mappa). Là la Protezione Civile smisterà i volontari distribuendoli dove ce n’è più bisogno. Prima di partire telefonate al numero 070.7239233 e chiedere ulteriori delucidazioni.

3. Ricordate che la SS 195 è stata cancellata dall’alluvione. L’unico modo di arrivare a Capoterra è passare dalla zona industriale di Macchiareddu (visualizzazione ingrandita della mappa).

4. C’è assoluto bisogno di vestiti: vestiti possibilmente non vecchi, in buone condizioni. In particolare sono richiesti abiti per bambini, la biancheria intima uomo/donna e pannolini… ( chi ne avesse a disposizione chiami il num. unità di crisi: 070.7239233).

5. C’è bisogno anche di acqua potabile, perché la rete idrica comunale non è più disponibile.

6. SuBarralliccu ha innescato una catena di Sant’Antonio via mail per diffondere queste notizie e cercare volontari che vogliano dare una mano. Cliccate qui per scaricare il testo della mail in pdf e diffondetelo tra i vostri contatti.

Non restiamo indifferenti, diamo tutti una mano.

Annunci

8 thoughts on “[Capoterra] Alluvione. C’è un grande bisogno di volontari (e di vestiti)

  1. Salve a tutti sono una giovane capoterrese;
    Ciò che colpisce il nostro paese,di nuovo,è veramente terribile.
    Capoterra oggi è una paese diverso da quello della nostra memoria.
    Molte case non ci sono più,le strade che portano al paese sono quasi tutte impraticabili.
    La SS 195 sino al pomeriggio era tagliata in due e per coloro che dovevano tornare a casa sia da direzione Pula che Da Cagliari era veramente un impresa,soprattutto a causa della mancanza di complicità dalle forze dell’ordine.
    Spiego meglio:
    da ieri a Capoterra sono arrivati tutti i corpi armati che hanno subito allestito un campo nel centro.Ad ogni incrocio vi sono delle pattuglie ma purtroppo nonostante la loro professionalità,il caos è talmente tanto da rendere impossibile una coordinazione tra tutte le parte.
    Dubito d’altra parte che sia necessaria una ulteriore ondata di persone per soccorrere noi alluvionati.
    Ci sono già migliaia di agenti e volontari venuti da ogni parte di Italia,persone esperte.
    In più Capoterra è attualmente un caos di vetture impazzite,se veniste anche voi,anche se con le migliori intenzioni, non fareste altro che intasare ulteriormente il paese.
    Da questa sera è stata ripristinata l’ADSL,perciò per chi volesse visitare il sito locale http://www.capoterraonline.com tra breve troverete notizie e aggiornamenti.
    Grazie tanto agli amici de su Barralliccu.

  2. Ciao,

    la 195 e’ stata riaperta, cortesemente dovresti correggere il post perche’ cosi rischi di fare disinformazione e alimentare un allarmismo che nuoce.

  3. Comunicato stampa del Sindaco di Capoterra

    Facendo seguito all’Ordinanza con la quale è stata disposto su tutto il territorio comunale il divieto di utilizzo dell’acqua per usi umani si precisa che è vietato solo ed esclusivamente l’uso potabile dell’acqua, mentre sono consentiti tutti gli altri utilizzi: pulizia personale, lavaggio di panni e di stoviglie etc.
    L’acqua potabile verrà fornita a mezzo di autobotti e con la distribuzione di acqua preconfezionata.
    I sistemi di soccorso sono in grado di garantire piena assistenza alla popolazione colpita per cui non vi é alcun bisogno né di cibo né di vestiario.
    Si ritiene inoltre di segnalare che il Comune non ha autorizzato alcuna raccolta di fondi né per cui si declina ogni responsabilità circa le somme che dovessero venire richieste o raccolte attraverso tali iniziative.
    Il Sindaco ringrazia inoltre tutti coloro che hanno fornito solidarietà e collaborazione e inviato generi di conforto.
    Capoterra, 24 ottobre 2008
    IL SINDACO: Giorgio Marongiu

  4. Salve,
    in merito ai disastrosi eventi, ho ricevuto una mail inoltrata da contatti che si inoltrano a vicenda il messaggio di aiuto che le zone colpite, in questo caso “capoterra” , richiedono.

    Sono il responsabile di iScallonarasa.com, e per quanto i temi trattati non siano attinenti con la gravita e seriosità del problema, ho a disposizione circa 4000 iscritti alla newsletter che sicuramente potrebbero essere informati del vostro messaggio di richiesta di solidarietà.

    Il sito, è sempre stato dalla parte del prossimo, regalando a suo modo sorrisi, ora avrei il piacere di poter usare le sue potenzialita per chiedere un sostegno.

    chiedo di inviarmi il testo che volete venga inoltrato, con riferimenti precisi e punti informazione dei servizi sociali ilegati all’opera di aiuto che sta operando nel centro abitativo, non che eventuali punti informativi alternativi.

    (ci riserviamo di non indicare siti alternativi non ufficili, se non strettamente legati alle forme di previdenza formali impegnate)

    Con rispetto,
    Alessandro Cirina

Esprimi la tua opinione

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...