[Ca-SS-Nu] La Maratona Regionale di Lettura


Ricordate quando a scuola ci facevano leggere a voce alta? Per alcuni era una scocciatura, ma c’erano anche quelli che amavano dare voce alle storie, raccontare nel silenzio partecipe, e non provavano imbarazzo quanto divertimento nel leggere per gli altri.

La Maratona regionale di lettura si svolgerà l’11 ottobre (sabato) nel quartiere di S.Elia a Cagliari, ma già oggi e domani (giovedì e venerdì) sono stati organizzati al Lazzaretto dalle 18 alle 20 due laboratori di lettura e narrazione ai quali potranno partecipare tutte le persone interessate per prepararsi agli eventi della giornata della Maratona. Potrebbe anche essere una buona occasione di “socialità”, al di là delle finalità specifiche del progetto: sarà interessante verificare quali sono gli autori più amati, i libri che ci hanno fatti più emozionare e che vogliamo condividere con gli altri, scoprendone a nostra volta degli altri che magari non abbiamo mai considerato abbastanza.

E’ per questo che sono indecisa fra “Alice nel Paese delle Meraviglie” di Lewis Carroll (nonostante le apparenze, un libro per adulti) e il sottovalutato (rispetto alle altre opere)  “Il quinto passo è l’addio” di Atzeni.

Partecipiamo, magari anche soltanto per curiosare e vedere cosa succede…

La filosofia del progetto è quella di mettere al centro dell’iniziativa i cittadini di differenti realtà sociali invitati a condividere, con gli autori ed alti ascoltatori e lettori, brani letterari che li hanno particolarmente interessati o che hanno rappresentato segni importanti per la loro esistenza.

Il progetto è curato dal Teatro Actores Alidos, aggiudicatario del bando regionale, e coinvolgerà tre centri della Sardegna scelti per la presenza di realtà urbane e suburbane dove è vivo il disagio sociale e dove gli abitanti versano in una situazione di emarginazione anche culturale: a Cagliari il quartiere di Sant’Elia, a Sassari il quartiere di Latte Dolce e a Nuoro Badu ‘e Carros.

Si inizierà nella mattinata con letture in luoghi pubblici di particolare concentrazione o luoghi di disagio come ospedali e case di riposo. Si proseguirà con la realizzazione di dipinti su tele di grandi dimensioni dove i partecipanti potranno riportare brevi frasi estrapolate dai libri più amati e disegni ispirati ai soggetti delle letture preferite. Al termine dell’animazione pittorica le tele dipinte andranno a decorare la “Biblioteca Virtuale”, simbolo dello spirito dell’iniziativa secondo cui la lettura, la cultura, l’incontro e la condivisione non conoscono luoghi privilegiati ma possono esistere ovunque.

L’attività della serata sarà inaugurata in ogni città da un autore sardo: a Cagliari Michela Murgia, a Sassari Alberto Capitta, a Nuoro Gavino Ledda. Le vie del quartiere saranno costellate di “stazioni di lettura”. Durante il percorso la Carovana effettuerà delle soste in luoghi di vita quotidiana dove i partecipanti daranno voce ai brani tratti dal libro da loro prescelto.

Il Cerchio della Lettura sarà il momento conclusivo maggiormente aggregante e coinvolgente della Maratona: esso vuol essere un richiamo alla tradizione del cortile, quando la gente si riuniva alla fine di una dura giornata di lavoro per raccontare aneddoti, leggende e fatti realmente accaduti. Un’opportunità per scambiare esperienze e rompere l’abituale isolamento facendo della cultura uno strumento di solidarietà sociale.

(Da Sardegna Biblioteche e Sardegna Spettacolo.it)

Annunci

3 thoughts on “[Ca-SS-Nu] La Maratona Regionale di Lettura

  1. L’articolo è particolarmente interessante!
    Proprio qualche giorno fa ho visto un film che parla di un gruppo di persone che si da un tempo per leggere un libro (uno al mese) e poi si ritrova in luoghi diversi per commentare quanto letto, accorgendosi di quanto in un libro si possa ritrovare del proprio quotidiano.
    Il film (se dovesse dare un ulteriore incentivo a partecipare alla giornata letteraria) è “Il club di Jane Austen”, acquistato poche settimane fa in un centro commerciale a basso prezzo (ogni tanto si riesce a fare pure un buon acquisto).

    michele

  2. Ah, mai titolo fu più azzeccato…in effetti la Austen scrive di cose attualissime (basti pensare a “Orgoglio e pregiudizio”). Comunque terrò i lettori aggiornati sugli sviluppi della Maratona, sempre che non vengano direttamente a sentire le letture :))

    PS: Amministratore del sito, aiutami! non sono riuscita in alcun modo a formattare decentemente l’articolo, ci ho provato qualcosa come dieci volte ed ecco il risultato: tre caratteri diversi :(
    E’ un problema di WordPress, o semplicemente sono io un pò drolla? ;)
    grazie, saluti !

Esprimi la tua opinione

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...