Jovanotti alla Fiera di Cagliari


 

Mia sorella Silvi ha scritto questo resoconto per Su Barrallicu sull’ultimo concerto di Jovanotti a Cagliari:

10 Settembre, è arrivato il giorno tanto atteso. Dopo aver cercato parcheggio per qualche decina di minuti, arrivavamo alla fiera che erano circa le otto e un quarto. Lo spazio destinato al concerto era ancora mezzo vuoto, nonché le scalinate per i posti a sedere, tanto che ho pensato per un attimo a come fosse possibile che tutti quanti avessimo avuto la stessa idea: evitare la ressa ai cancelli e arrivare con calma.. con tutta calma.

Il pubblico era vario, di tutte le età, dagli adulti (…molto adulti!), ai bambini; non c’erano risse, né gente ‘scalmanata’, non c’erano spintoni, per lo meno dove stavo io, ma penso che in generale fosse così, una situazione pacifica. Io ero in una buona posizione, circa dodici metri dal palco, ma a un metro dalla pedana, dove lui passeggiava, ballava, si sedeva… bellissimo…

Bellissimo lo spettacolo, bellissimo lui, bellissimo il calore col quale è stato accolto, bellissimo il suo essere così amichevole, così simpatico, come se fosse un nostro amico e bellissimo quando, a sorpresa, ha dedicato un momento ad Andrea Parodi cantando No Potho Reposare. Pelle d’oca e silenzio iniziale, poi una strana sensazione, come se il cantare quella canzone fosse una sorta di sfogo. Credo che non ci sia stato nessuno che non abbia seguito il coro. È stato un momento speciale, soprattutto quando l’immagine di Andrea Parodi e la sua voce sono state proiettate sullo schermo e lui, Jovanotti, è tornato sul palco tra i musicisti che ascoltavano in silenzio il concerto che, in quel momento, Noi facevamo per loro.

È stato spettacolare poi passare da momenti così romantici, un po’ malinconici, ad altri in cui il ritmo si è impossessato del nostro corpo.. e come dice lui stesso in una sua canzone “fatevi prendere dai per un momento, liberati dallo stress e dal tormento. Libera l’anima da, da tutti i limiti che condizionano te ed i tuoi simili, lascia la carica scorrere nelle tue vene, forse lasciandoti andare magari conviene io dico che ti conviene, certamente libera l’anima, il corpo e anche la mente cerca di guardare il mondo con gli occhi più aperti cerca di fare qualcosa, che ti diverti muoviti muoviti e allora muoviti muoviti comincia a muoverti muoviti e allora muoviti muoviti […]”, noi così abbiamo fatto.. ‘muovendoci, muovendoci’, fino a quando a fine serata le nostre articolazioni continuavano a muoversi da sole, i piedi si sono scollegati dalle gambe, le gambe dalla schiena.. insomma è stato un gran bel casino..!

Annunci

2 thoughts on “Jovanotti alla Fiera di Cagliari

Esprimi la tua opinione

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...