L’ennesimo balzello


2005-11-17.gif

Le fregature per le nostre tasche, chissà perchè, passano sempre sotto il colpevole silenzio dei media i quali, visto il tema toccato, hanno tutto l’interesse a starsene zitti.
Per capirci meglio, l’argomento è il canone RAI che secondo la Corte Costituzionale (sentenza 24010 del 20/11/2007) ha stabilito che il canone non è una tassa di possesso bensì un prelievo fiscale a tutti gli effetti.

Cosa significa tutto questo in termini comprensibili?
Semplice: mentre prima, come tassa di possesso, non possedendo un apparecchio televisivo non si era tenuti a pagare il canone, adesso essendo il canone equiparato ad un prelievo fiscale (ennesima tassa da pagare, quindi), diventa un pagamento OBBLIGATORIO per tutti i soggetti fiscali.

Difatti, investendo la C.C. la competenza sul canone RAI al giudice fiscale, praticamente dice che, essendo un prelievo fiscale (obbligatorio), il non pagare il balzello (perchè di questo si tratta) comporta una violazione degli obblighi fiscali del contribuente.
In pratica chi non paga il canone RAI è un evasore fiscale.
Con tutto quello che ne consegue.

Eccoci così con l’ennesima tassa da pagare (come se non bastassero le altre) mentre i media, TV sopratutto, si sono guardati bene dal passare la notizia.
Tralasciando per un attimo l’iniquità di tale balzello che oltretutto, va a privilegiare un’azienda privata (la RAI è una Società per Azioni anche se controllata totalmente dallo Stato, almeno nelle lottizzazioni), c’è da dire che esiste una sperequazione nel suo pagamento in quanto non si tiene conto delle varie fasce sociali applicando la tariffa.

Alla fine si tratta di una “una tantum” di importo fisso applicata ogni anno, con tanti saluti alla proporzionalità dei redditi.Ricordo infatti che le tasse (prelievi fiscali suona piu’ soft) vengono (almeno in teoria) applicate PROPORZIONALMENTE al reddito del contribuente.

Mi farebbe piacere che diceste la vostra sull’argomento anche se capisco perfettamente che un’altra tassa sulla spazzatura non fa piacere a nessuno.
Provate a seguire per qualche ora la RAI e poi decidete voi se si tratta di pagare dei soldi abbondantemente sudati per della spazzatura (senza offesa alla spazzatura).

Annunci

5 thoughts on “L’ennesimo balzello

  1. Effettivamente, seguendo per qualche ora la RAI si capisce che quel pagamento è inutile. Non c’è risposta qualitativa, e se penso alla BBC mi vergogno di essere italiano.
    Il fatto denunciato è davvero grave, perchè io dovrei poter in maniera LECITA decidera di non dare un bel niente a mamma RAI; certo, mi verrebbe tolta la visione della Ventura, ma sai che perdita. Con questa novità, invece, siamo stati ancora una volta colpiti.

    Quello che più mi intristisce, è che oggi gli studenti universitari manifestavano (giustamente) a Cagliari contro l’aumento delle tasse, mentre basterebbe una parte dei soldi del canone RAI per rendere l’istruzione meno gravosa alle famiglie.
    Come se ne esce?
    Un saluto

  2. E’ vergognoso. questa trasformazione è vergognosa. Io non ho un televisore, ma da quando ho cambiato residenza non fanno altro che rompermi le scatole intimandomi di pagare un canone. Spero che non si arrivi al paradosso per cui debba pagare il canone anche chi non ha il televisore!

    Cmq mi son sempre chiesto per quale diavolo di motivo, dopo tutto il casino che hanno fatto per il digitale terrestre, non ci abbiano ancora messo le tv regionali, così che ognuno si possa vedere il tg della sua regione o quello delle altre, a prescindere dal luogo in cui lo fa.

  3. Bisogna fare qualcosa. Ma che voi sappiate posso firmare la petizione anche se l’abbonamento RAI non è a nome mio?

Esprimi la tua opinione

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...