[NuRamINis] Nuraminis & ADSL: è la volta buona?


https://i1.wp.com/www.bloggiando.com/wp-content/uploads/2006/12/adsl.gif

Una volta tanto parlo bene di Telecom.
Venerdi’ è arrivato il tecnico per installarmi la linea telefonica in casa: preciso, gentile, competente.
Impianto finito di cablare alle ore 16.
Telefono attivato alle ore 20.
Stesso numero di utenza che avevo a Cagliari.
Da non crederci.
Ovviamente ho posto la domanda d’obbligo: e l’ADSL?
Risposta: il 20 Novembre dovrebbe essere attiva.
Sono rimasto senza parole.
Due miracoli in un giorno?
Il 21 vi dico come è andata.

Annunci

11 thoughts on “[NuRamINis] Nuraminis & ADSL: è la volta buona?

  1. Si dice che non bisogna fare di tutta l’erba un fascio, ma neanche di un fascio tutta l’erba. La telecom deve affondare e basta. Si è già rosicchiata troppo dalle nostre costole.

    Aridatece i soldi. Cosi’ quel tecnico competente lo mandiamo a lavorare per un’azienda seria.
    Ciao e in bocca al lupo.

  2. Caro Wayl, lavori per la concorrenza o sei veramente convinto che gli altri carriers siano meglio?
    Lasciati consigliare: uno vale l’altro o, se preferisci, tutti non valgono molto.
    Ciao

  3. io rimango convinto che la soluzione stia nelle reti comunali. La tecnologia permette infatti di fare perfettamente a meno dell’oligopolio formato dagli attuali fornitori e di garantire un libero e gratuito accesso alla rete a tutti i cittadini, senza i balzelli che ancora oggi dobbiamo pagare alle diverse compagnie. Io credo che il libero accesso alla rete sia un diritto: perchè è il mezzo per avere informazione, strumenti di lavoro, tecnologia che ci permette di sapere e dunque di decidere consapevolmente. Le unioni di comuni inoltre pemetterebbero anche ai comuni meno dotati finanziariamente di partecipare a processi di infrastrutturazione telematica e digitale condotti dal basso e non concessi dall’alto dell’oligopolio.

  4. Caro JeMp, in attesa di un articolo sull’argomento che sto preparando, ti rispondo per sommi capi:
    Le reti comunali dipendono sempre e comunque dalle infrastrutture Telecom (le linee), per cui un comune non sarebbe nient’altro che l’ennesimo carrier (con tutte le problematiche del caso). Senza contare che tutta la parte gestionale software-hardware sarebbe a suo carico.
    Sei poi così sicuro che le cose andrebbero meglio?
    Inoltre NULLA E’ GRATIS….

  5. il problema è che le linee sono della TElecom! perchè? non dovrebbero essere pubbliche? è quello che è avvenuto con l’energia elettrica, dove si è avuta la separazione tra la rete appunto e gli operatori. eppoi per avere la rete si possono sfruttare “altre” reti: l’energia elettrica, il wi-max appena è in linea ecc ecc. o no?

  6. Il mio commento isterico è dettato da passati traumi. Concordo con te seudeu, sebbene Jemp abbia meglio rappresentato il mio pensiero. In italia è sempre questione dello scegliere il meno peggio. La telecom deve morire come azienda e basta. Poi rimarremo comunque al terzo mondo, ma con almeno un’azienda che non funziona in meno e la possibilità appunto di ridistribuire le infrastrutture. Possibilità, ripeto!! :D Perchè vi ricordo che il monopolio della telecom è “finito” nel 2001. Vergogna.
    Ciao ciao e complimenti il sito si legge davvero con piacere.

  7. Caro Wayl il problema dell’esistenza della Telecom e della proprietà delle reti è solamente un problema politico.
    Per ovvie ragioni di guadagno (lobbies) ci possiamo scordare una statalizzazione della struttura di rete (linee hardware), però lo status attuale è stato generato e voluto dalla politica.
    Per cui, prendendo per giusta la tua affermazione, per la proprietà transitiva…..
    Ciao
    PS: A stamane di ADSL a Nuraminis NEMMENO L’OMBRA

  8. Nemmeno l’ombra? Non è strano, in questo paese quando ti dicono che una cosa è pronta, che è tutto a posto, devi iniziare a preoccuparti :) Cmq tanti miei amici di Uta sono disperati per la stessa mancanza dell’ADSL, e alcuni di loro hanno perso le speranze

  9. Lo so, prima che perdano la speranza. Bisognerebbe sentire (ma la stampa locale)a che punto sono le trattative e quali “scuse” gli amministratori (e la Telecom) stanno usando.

Esprimi la tua opinione

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...