[BAULADU] – Crabia, o delle perle ai porci


 

Una delle mie manie sono le guide turistiche sulla Sardegna. Non le compro. Ma ogni volta che entro in una di quelle grandi librerie di città non riesco a fare a meno di aprirle tutte e sfogliarle. È uno sport che regala sorprese inattese, come trovare ottime guide in Francia e pessime in Italia, scoprire che una tua compaesana nemmeno tanto bella è stata immortalata in costume in qualche Sant’Efisio e ora mezzo mondo se la porta in giro mentre visita Cagliari.

Ma non solo. Quello che trovo nelle guide è che Bauladu non c’è mai. Ma proprio mai. Si, c’è nella guida del Touring, è vero, ma in quella c’è proprio tutto, non per niente è più grossa della Bibbia. Bauladu non compare nelle guide più comuni, quindi nessun tedesco di quelli che per partito preso vanno a vedere tutto quello che la guida indica si prenderà la briga di entrarci, nemmeno per un attimo.

Non compare nemmeno nei depliant dell’ormai defunto ESIT (Ente Sardo Industrie Turistiche), nè tanto meno – e peggio ancora – nei bellissimi poster dell’EPT (Ente Provinciale del Turismo) di Oristano, che dalla sua nicchietta arborense, dispensa informazioni calibrate e – udite udite – nel 2007 non risulta avere ancora un sito internet tutto suo.

Bauladu è piccolo, un ritaglio nel mondo di cui nessuno si accorge, che a pochi interessa, dove pochi vivono. Come molti paesi piccoli e poveri, non possiede grandi gioielli artistici. Solo un paio di chiesette, un paio di nuraghi, un paio di luoghi ameni in campagna. SOLO??

Voglio parlare di uno di questi posticini, che forse qualcuno avrebbe il desiderio di vedere, se solo ne fosse a conoscenza.

Si chiama Crabia, e per me è un posto magico perchè dal suo tetto si vede il mare, e le montagne e la vallata tutta intorno.

È un nuraghe. Come ce ne sono tanti, è vero. Ma è un nuraghe speciale, perchè al primo piano si vedono con estrema precisione le tracce della divisione degli ambienti. Ma soprattutto perchè ha due scale. Una sulla sinistra dell’ingresso, come siamo abituati a trovarle nei nuraghi, che porta al piano superiore. La seconda, opposta all’altra, parte dalla nicchia di destra della sala al piano terreno, e conduce ad una sorta di piano di mezzo, ricavato all’interno del muro, che comunica poi con il corridoio d’ingresso tramite un foro.

Questo nuraghe, sicuramente tra i più grandi e tra i meglio conservati del paese, non è solo sconosciuto, anche ai bauladesi. Non è nemmeno mai stato oggetto di studi attenti. Crabia, che domina una vallata e aveva probabilmente una posizione strategica di una qualche importanza, potrebbe avere qualcosa intorno, un villaggio, delle sepolture. Chissà, magari archeologicamente rilevanti. Dall’altra parte della 131, solo due estati fa, sono state trovate per caso da un pastore due tombe dei giganti. Quindi è possibile ipotizzare che intorno a Crabia ci sia un’area archeologica anche estesa.

Ebbene, Crabia si trova in un terreno privato. Si, un terreno privato. Quindi, in linea teorica, anche solo per andare a visitarlo, saltando il muretto a secco si viola una proprietà, si dovrebbe chiedere un permesso. È vero, da noi si usa andare in giro per le campagne altrui e nessuno ti scoccia. E nessuno mi ha mai disturbato quando ho avuto voglia di andare a Crabia.

Però una volta ho dovuto chiedere ad un maiale terrorizzato di uscire, per poter entrare. E comunque se il padrone del terreno non lo pulisce – e perché dovrebbe, se non ne ha bisogno – il sentiero che porta al nuraghe si copre di sterpaglie, e sopra il tetto è cresciuto un fico che tra pochi anni sarà abbastanza grande da dare frutti.

Insomma, Crabia potrebbe essere una perla. Forse solo una piccola perla, in confronto alla bellezza di Santa Cristina, appena pochi chilometri più a Nord. Il punto è che non lo sappiamo, e di questo passo non lo sapremo mai.

E così mi piacerebbe che i miei amministratori si occupassero di questa piccola cosa. Se non altro per capire cosa sia possibile fare per render Crabia fruibile a chi vuole visitarlo, per valorizzarlo, per convincere qualcuno – Adaspiiiiiinaaaa – a studiarlo, e magari i porci – nel senso dei maiali – a cercare altri ripari per la notte.

O anche solo per invitare chi ha creato queste belle pagine web (con le uniche immagini del nuraghe disponibili online) a venire a Bauladu a raccontarci che ad un passo da casa abbiamo un gioiello architettonico che non ci siamo mai presi la briga di conoscere.

In senso lato, mi piacerebbe che le poche risorse che il mio paese offre fossero valorizzate, che qualcuno, percorrendo la 131, sia incuriosito da quel mucchietto di case, e trovi dei cartelli che lo conducano alle poche cose da vedere.

Mi piacerebbe, un giorno, sorridere soddisfatta in libreria, sfogliando una guida qualunque.

Annunci

7 thoughts on “[BAULADU] – Crabia, o delle perle ai porci

  1. Ciao…
    Mi piacerebbe discutere sulla zona archeologica di Bauladu, soprattutto delle due tombe dei giganti a poche centinaia di metri dal Crabia di cui tu parli!

    Sapevo della sicura presenza delle stesse ma non sò l’esatta collocazione!
    Nel vostro territorio ci sono nuraghi molto più grandi e belli del Crabia, dei quali alcuni li abbiamo già visitati!
    Ad esempio c’è il nuraghe santa Barbara e il Nuraghe Mura Prochilis (che è grande almeno quanto il Losa di Abbasanta), Le domus de Janas, il nuraghe Medade con un betilo martellinato posto sopra, una tomba dei giganti in località sa roja de murta…solo per dirne alcuni…siamo interessati a delle escursioni con chi conosce i posti!
    Per quanto riguarda la scheda del nostro sito purtroppo non è molto dettagliata perchè è una delle prime realizzate appena aperto il sito!
    … se mi vuoi contattare telefonicamente puoi farlo al 3494000454 oppure via mail! Chiedi tranquillamente di Mirko (ci ripromettiamo di ampliare la scheda del Crabia…che tra l’altro se lo merita!)

  2. Grazie! Questa è la dimostrazione di quanto poco sappiamo del nostro stesso territorio. Pensavo che Crabia potesse essere perfino piu grande di Santa Barbara, che insieme alle domus de janas è ancora il nuraghe più fruibile del paese. Mura Prochilis, per come è ora, è un nuraghino seminascosto in mezzo alla campagna (privata, ovviamente) e non avrei mai immaginato che possa essere grande quanto il Losa. Le altre..beh, io nemmeno ne conoscevo l’esistenza, ma mi informerò.
    Ho inviato questo articoletto anche agli amministratori comunali, sperando che se ne occupino anche loro.

  3. Comunque se può essere utile saperlo…
    Nel comune di Bauladu ci sono questi nuraghi:
    Crabia
    Mura Prochilis
    Santa vittoria (c’è solo il basamento le pietre sono state utilizzate in parte per costruire la chiesetta)
    Santa Barbara e villaggio (dal quale è saltato fuori un bronzetto di toro)
    Martinzanu
    Nuraghe Zeurras a un km dalla stazione
    Nuraghe Mura Cresia a 470 m dalla stazione
    Mura Crabas a circa 484 m dalla stazione
    Nuraghe S. Marienas
    Nuraghe Mura Figu
    Nuraghe Mura e sorighes al confine
    Nuraghe Attus
    Nuraghe Mascherza
    Il nuraghe Medade mi correggo è già in territorio di Paulilatino
    Nuraghe Zrighiddanu
    Un nuraghe tra Monte Onni e Murta Maba
    Nuraghe Ois
    …e alcuni altri!
    Se vi servo altre informazioni contattateci!

  4. Ciao Mirko

    Link corretto!
    Conoscevo questo elenco, solo non pensavo che alcuni potessero essere così grandi e importanti come dicevi tu…

    Io non abito più in Sardegna, ma alla prima occasione mi piacerebbe molto incontrarvi e magari organizzare una visita

    Grazie!

  5. Programma dlia rassilki obievlenii na forumi i blogi baza 170 000 forumov i blogov RU programma Xrumer 4.0! Stoimost 50$ ICQ 374551957

  6. Condivido pienamente! Siamo “finiti” in nuraghe Crabia per caso questo sabato, sbagliando strada. Quando lo abbiamo visto dalla vecchia 131 ci siamo incuriositi e siamo andati. Bellissimo! Renata Suchodolska

Esprimi la tua opinione

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...