[Fuoriusciti] Sognando Gulliver


 

Come potete notare i miei coscrivani sono dei perfetti giornalisti. Documentati. Professionali (a parte il Lourdesiano). Penna decisa, pensiero diretto, linea, spazio, punto e a capo. Il caro codirettore mi vorrebbe così, lo so. Schematica. Pratica e attinente alle Nostre realtà locali”.

Ma da questi territori d’oltremare pare un’impresa parlare di Sardegna, a parte di qualche impressione che nasce da fugaci viaggi di rientro e da racconti concitati delle comari di un paesino, ma mi si continua a dar fiducia erroneamente … perciò scrivo. Non abbiatevela! Sa neghe no est sa mia!

Dunque dunque … per far parte degnamente dell’intera troupe-operativa-sarda ho impiantato una strumentazione ad altissima tecnologia.

Ho un occhio esterno che ruota come un satellite sulle vostre teste, miei diletti vicini.

Da quassù posso controllare ogni vostro movimento, soprattutto quello che a lungo termine porterà trasformazioni, innovazioni e alternatività a un paese ricchissimo. Confido e non vi lascerò soli.

A tratti, da questo mio balcone romano, si vive in una posizione privilegiata, con accesso a cose che nei paeselli non troveremo. Tutto e subito direi. Su ogni fronte. E questo stuzzica prepotentemente le menti di chi non ha abbastanza spazio per emergere nei propri territori.

Per dirla alla Chagall: << Avevo l’impressione che se restavo ancora a Vitebsk mi sarei coperto di peli e di muschio. Vagavo nelle strade, cercavo e pregavo: “Dio, tu che ti celi nelle nuvole o dietro la casa del calzolaio, fa che la mia anima, anima dolorosa di un ragazzo balbuziente, si riveli mostrandomi la strada”. Non vorrei esser uguale a tutti gli altri, voglio vedere un mondo nuovo! >>

Ma a tratti si invidia la dolce bontà della terra del sud e si invidiano pure tutti coloro che possono soddisfare i migliori piaceri che essa sa soddisfare.

Adesso.. io e il mio occhio fotobionico faremo di tutto per osservarvi e lottare con voi. Per rimproverarvi di troppa lentezza (se ancora è possibile permettersela), per ammirarvi per la caparbietà o per complimentarci dei futuri successi!

Qualcuno rimanga laggiù, però. E qualcuno rientri dopo aver assaggiato un po’ di mondo.

Qualche piccolo Gulliver torni in Patria e apra la sua valigia stracolma di culture davanti agli occhi sbalorditi dei vicini. Condivida con loro le più piccole esperienze e ascolti le proposte di chi è rimasto a conservare l’identità.

Se questo processo di mescolanze non avvenisse, Sergio, Giorgio, Paolo, Grazia, Antonio, Emilio rimarrebbero da soli, non ne nascerebbero degli altri e potremo incontrarli un domani solo su spartiti e carta da biblioteca.

Deus non cherzada!

Annunci

8 thoughts on “[Fuoriusciti] Sognando Gulliver

  1. Ah, che accusa meschina, io poco professionale? da quale parte rompi un uovo? Rispondi o lascia stare Swift.

  2. Dal paniere! Senti non è che solo adesso perchè tanto di più mi ti ci stai per diventare medicoscienziatoneuropsicologico puoi pretendere che non si faccia della sottile ironia sui tuoi scritti sacramentali?

  3. ma soprattutto è nato prima l’uovo o la gallina? Rispondi o lascia perdere Lourdesiano…

  4. Non è cortese rispondere a una domanda con una domanda. I toni si fanno aspri e ostili. io mi ritiro

  5. Noooo, non puoi deporre l’ascia di guerra! Ormai ti sei arruolato….al limite io chiedo un congedo per prender tempo…Ahimè, non sò proprio da che parte romperlo l’uovo. Così si trasforma in un incontro ad armi impari, non è simpatico! Uff. Gli indovinelli mi vincono sempre!

  6. non rispondo a nessuna domanda, giacchè nessuna domanda mi venne posta. io principio una questione con un domanda. esattamente come tu facesti.

  7. E’ vero, mi sono accorto dell’errore logico troppo tardi. Avevo già postato. La logica non si discute. Hai vinto ma solo per stavolta. La questione dell’uovo rimane aperta anche per te.

  8. io chiusi settimane addietro la questione dell’uovo con un argomento stringente, rispetto al quale ogni obbiezione decadde…

Esprimi la tua opinione

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...